I prestiti d’onore sono finanziamenti molto vantaggiosi per il richiedente, che in questo caso deve essere un under 35. I giovani possono ottenere credito da banche e enti come sovvenzione per proseguire negli studi, iniziare una nuova attività commerciale o sostenerli durante i primi passi nel mondo del lavoro. Di solito queste sottoscrizioni sono molto convenienti, in quanto prevedono che una parte del denaro ricevuto non debba essere restituito dal debitore. Tale somma si definisce a fondo perduto, e il creditore non deve recuperarla. Nelle righe che seguono vedremo come accedere a questi finanziamenti, al fine di informare il lettore sul corretto modus operandi da adottare. Se invece si vogliono conoscere ulteriori dettagli sui prestiti per i giovani in generale è possibile farlo sul sito internet https://iprestitipergiovani.it.

Per prima cosa dobbiamo scegliere a chi rivolgerci per fare la domanda, ovvero dovremo individuare quale banca o finanziaria propone delle offerte che ci sembrano in linea con le nostre esigenze. Una volta scelto l’ente erogante dovremo accertarci di soddisfare i requisiti imposti dallo stesso. Se necessario dovremo iscriverci al bando – in caso per esempio di prestiti per studenti – o comunque farne richiesta procurandoci tutti i documenti necessari. Di solito queste convenzioni sono a numero chiuso, e i fondi disponibili limitati, per questo dovremo porre al meglio la domanda se vogliamo avere qualche speranza che venga accettata.

In alcuni casi, come per esempio per la sottoscrizione di un prestito d’onore per franchising o per avviare un’impresa, dovremo correlare alla nostra domanda un business plan. Questo ci consente di fare previsioni sull’andamento dell’azienda, individuare una fetta di mercato e presentare alla banca un prodotto che possa funzionare. Inoltre ci sarà utile per stabilire il valore del finanziamento, in quanto presenteremo un preventivo delle spese che dovremo affrontare al fine di avviare al meglio la nostra attività. I calcoli devono essere minuziosi e realistici, e dovremo fornire dettagli circa il costo dell’affitto del locale prescelto, il prezzo di macchinari e attrezzi che possono esserci utili, le spese da sostenere per potersi procurare i permessi del caso, eccetera. Se il business plan viene presentato a dovere avremo molte chance di ottenere il prestito. 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *