Quando abbiamo intenzione di investire in titoli o azioni abbiamo bisogno di aprire un conto corrente specifico. Il deposito titoli è un conto definito “di appoggio”, che viene collegato a un altro conto corrente. Il cliente deve aprirne uno quando vuole investire i suoi risparmi in: titoli azionari, obbligazioni e derivazioni, warrant, quote di fondi e prodotti finanziari simili. Ricorrere a un simile conto corrente è fondamentale in questi casi, anche per amministrare al meglio il denaro che deriva da tali operazioni.

Ma come funziona un simile conto corrente? In realtà è tutto molto semplice. Il modus operandi per aprire un simile conto varia a seconda della banca stessa. Anche la modalità di sottoscrizione influisce sull’iter da seguire in questa circostanza. Per esempio questo sarà diverso se apriamo il conto allo sportello, oppure via telefonica, oppure ancora navigando sul web. Qualunque strada si scelga di seguire ci sono dei punti che le accomunano tutte. Infatti prima della sottoscrizione ci sarà la lettura del foglio illustrativo, e la dichiarazione di averne preso visione, il consenso al trattamento dei dati personali e la compilazione del questionare Mifid.

Sottoscrivendo un simile patto la banca che abbiamo scelto si impegna a custodire e amministrare i titoli in nostro possesso. Oltre a questo l’istituto di credito dà esecuzioni agli ordini forniti dal suo cliente per quanto riguarda ulteriori acquisti di titoli, o la vendita degli stessi, il rimborso o la sottoscrizione di prodotti similari.

Il sottoscrivente in pratica affida e delega alla banca tutte le operazioni finanziarie che derivano dalla movimentazioni di titoli e azioni. Infatti, oltre ai doveri prima specificati, la banca si occupa anche di ulteriori questioni. Per esempio è suo compito tenere la contabilità del conto deposito, tiene conto degli interessi e dei dividendi, e incassa – per conto del suo delegante ovviamente – e rinnova le cedole di pagamento.

Se il cliente lo desidera è possibile investire la banca del potere esecutivo di ulteriori operazioni. Parliamo per esempio di specifiche operazioni come l’esercizio del diritto di opzione, oppure la conversione e il versamento dei decimi.

Per capire meglio il discorso o ricevere ulteriori chiarimenti bisogna visitare il sito sui migliori conti correnti deposito.